Covid-19: JBC produrrà le scocche dei respiratori

Gianni Palma di Gianni Palma -

JCB è pronta a dare il suo contributo allo sforzo collettivo di lotta al Coronavirus riavviando la produzione in uno degli stabilimenti per produrre respiratori.

JCB ha risposto all’appello lanciato dal Primo Ministro Boris Johnson per sopperire alla carenza di respiratori e per salvare le vite dei pazienti affetti dai Coronavirus.

Il presidente JCB Lord Bamford ha offerto il proprio aiuto ed ha immediatamente mobilizzato un team di ricercatori ed i ingegneri per esaminare le possibilità di intervento.

JCB è pronta a riattivare la produzione in una fabbrica chiusa da circa due settimane a seguito della crisi del Coronavirus. Anziché produrre cabine per le macchine JCB, il sito è stato momentaneamente riconvertito per la produzione della speciale scocca in acciaio per un respiratore ideato dalla Dyson dal design completamente nuovo.

Non appena Dyson riceverà l’approvazione dalle autorità al suo prodotto, saranno messi in produzione da JCB un minimo di 10.000 pezzi della speciale scocca. I primi prototipi sono stati consegnati a Dyson dopo avere riconvertito la linea di produzione della nuova fabbrica di cabine di Uttoxeter, Straffordshire, stabilimento che Boris Johnson ha visitato durante la recente campagna elettorale.

Il 18 marzo la fabbrica in questione, insieme ad altri 8 siti produttivi JCB nel regno Unito, è stata fermata della crisi del Coronavirus. Ora, nel giro di pochi giorni la fabbrica potrebbe riaprire per la messa in produzione dellospeciale componente per respiratori.

Fonti, risorse e web e allegati dell'articolo