Il Bauma 2019 per Wacker Neuson e Kramer

Daniela Mascitti di Daniela Mascitti -

Allo stand di Wacker Neuson e Kramer i visitatori di Bauma sono saliti molto in alto: una ruota gigante ha portato tutti i più avventurosi a un'altezza di 35 metri ed è stata una vera attrazione per il pubblico. Questa elettrizzante esperienza è stata però assicurata soprattutto dai nuovi prodotti della serie zero emission, al centro della presenza alla fiera con il motto #electrified.

Wacker-Neuson-Group-Bauma-2019

Anche nel 2019 Bauma ha nuovamente dimostrato di essere a ragione una fiera leader a livello mondiale e di dettare la strada per questo settore. “Quest'anno efficienza, digitalizzazione e sostenibilità sono stati i temi di tendenza a Bauma”, dichiara Martin Lehner, Direttore generale di Wacker Neuson Group. “Con il nostro programma di prodotti ad azionamento elettrico e a zero emissioni nonché con la nostra offerta di prestazioni digitali siamo tra i pionieri di queste tematiche del futuro. C'è stato un intenso scambio di idee con innumerevoli clienti, partner e potenziali clienti su queste tendenze e sulle molte novità dei nostri prodotti. La fiera è stata un successo per il Wacker Neuson Group.“

Con due prime mondiali nel settore zero emission, il Wacker Neuson Group ha consolidato la propria leadership innovativa in questo segmento. “Quest'anno a Bauma abbiamo constatato che molto spazio è stato dedicato ai temi dell'elettromobilità e delle trasmissioni alternative”, aggiunge Martin Lehner. “Questo ci fa piacere e ci stimola a proseguire costantemente il nostro percorso. Con lo studio tecnologico del miniescavatore EZ26e completamente elettrico della classe da 2-3 tonnellate e il primo vibratore interno ad alta frequenza a batteria per la compattazione del calcestruzzo, per il quale la già collaudata batteria Wacker Neuson per attrezzi è stata integrata in uno zaino, siamo riusciti a dimostrare che in futuro continueremo ad ampliare la nostra serie zero emission.”

Wacker-Neuson-Kramer-Bauma-2019

Lo stand fieristico era attraversato dal “zero emission boulevard” con la presentazione dell'assortimento completo di costipatori a batteria, piastre vibranti a batteria, vibratori interni a batteria, pale gommate elettriche, dumper elettrici e miniescavatori elettrici. La novità nell'assortimento è rappresentata dal costipatore a batteria AS60e e dalla piastra vibrante a batteria AP2560e, dotati della batteria Wacker Neuson utilizzabile su tutti gli attrezzi. Gli altri nuovi arrivi sono il miniescavatore completamente elettrico EZ17e e il dumper gommato elettrico DW15e. Wacker Neuson è oggi l'unico fornitore in grado di mettere a disposizione dei clienti un programma completo realizzato in serie di macchine ad azionamento elettrico e apparecchi per i cantieri nei centri storici o in aree sensibili alle emissioni.

Kramer ha presentato il nuovo sollevatore telescopico 8145T della classe di potenza da 9 a 11 tonnellate. L'unità di carico telescopica del modello 8145T aggiunge alla pala gommata una maggiore altezza di sovraccarico, altezza di sollevamento, altezza di scarico e sbraccio. Questo significa massima versatilità. Oltre alle possibilità di impiego dell'industria e del riciclo, il nuovo sollevatore telescopico 8145T può essere utilizzato per il trasporto di materiale in grandi cantieri e per il carico e scarico di pesanti catene di convogliamento e strumenti di trasporto. Grazie alla struttura compatta dell'unità di carico la visuale dell'attrezzo è eccezionale.

Bauma-2019-Lehner-Stryffeler-Hauri-Greschner

Un'ulteriore innovazione ha ruotato, nel vero senso della parola, attorno al tema della sicurezza per l'utente e in cantiere: Con il dumper gommato “Dual View” con un carico utile fino a 10 tonnellate l'operatore ha sempre una visuale completa dell'area anteriore: durante lo scarico ha lo sguardo in direzione del cassone, prima della partenza ruota il sedile di 180 gradi e ha così una visuale senza limiti nella direzione di marcia. Maggiore visuale significa anche maggiore sicurezza. L'operatore ha una visibilità ideale nell'area di movimento ed è in grado di riconoscere meglio i potenziali pericoli. Anche le manovre e la guida in retromarcia impegnative e potenzialmente pericolose vengono completamente eliminate con il dumper Dual View.

“Il settore della digitalizzazione ha per noi un ruolo importante,” afferma Alexander Greschner, Presidente del Consiglio di Amministrazione del Wacker Neuson Group. “In questo ambito, in tutti i nostri progetti di sviluppo ci orientiamo verso un valore aggiunto per i nostri clienti. Per questo raggruppiamo le nostre offerte digitali con il concetto Smart Customer Solutions.”

Wacker-Neuson-bauma

La soluzione EquipCare assicura la trasparenza nella gestione del parco macchine in quanto le macchine appositamente equipaggiate vengono segnalate in tempo reale sul dispositivo del cliente in caso di necessità di manutenzione, malfunzionamenti o di cambio imprevisto di posizione fornendo inoltre una panoramica delle ore d'esercizio, dei tempi di fermo e degli intervalli di assistenza. Nel settore dello sviluppo dei prodotti, i clienti possono vedere gli schizzi delle macchine già nelle prime fasi di progettazione grazie alle applicazioni di Virtual e Augmented Reality e apportare un prezioso feedback, ad esempio per la simulazione degli aspetti ergonomici. Grazie al realistico simulatore di guida di Kramer i visitatori dello stand hanno potuto sperimentare come i prodotti vengono testati virtualmente, ancora prima della realizzazione di un primo prototipo. Un'ulteriore soluzione smart è offerta dal concetto della Wacker Neuson OnSite Box mirata a incrementare la disponibilità a breve termine delle macchine in cantiere. Inoltre, allo stand fieristico, una stampante 3D ha mostrato come le parti di ricambio o i pezzi per i prototipi possono essere realizzati in poco tempo.

Wacker Neuson è riuscita anche a presentare come la digitalizzazione viene utilizzata in modo “classico” sui prodotti presenti. La piastra vibrante a comando autonomo e dotata del controllo del compattamento DPU110r è un impressionante esempio di soluzione orientata al cliente per l'incremento dell'efficienza in cantiere. La piastra vibrante autonoma sarà la prossima pietra miliare nel settore “Smart Customer Solutions”.

Fonti, risorse e web e allegati dell'articolo