Il nuovo caricatore gommato telescopico JCB più potente e produttivo

Daniela Mascitti di Daniela Mascitti -

Il nuovo caricatore gommato a braccio telescopico JCB TM420, presentato per la prima volta alla fiera SIMA di Parigi, utilizza alcuni accorgimenti innovativi delle gamma di pale gommate telescopiche JCB quali il nuovo sistema idraulico, maggiori capacità di sollevamento e altezza di sollevamento, ruote e pneumatici più grandi, per stabilire nuovi standard di prestazioni e produttività.

La nuova macchina incorpora tutte le migliorie e gli aggiornamenti introdotti sulle ultime versioni dei modelli TM320 e TM320S, tra cui: cabina con strumenti per i controlli giornalieri di avviamento dal sedile dell'operatore; opzioni di illuminazione LED; boccole autolubrificate che estendono gli intervalli di ingrassaggio a 500 ore.

Jcb-TM420

Per fornire prestazioni e produttività superiori, il nuovo JCB TM420 è dotato anche di:

  • Circuito impianto idraulico rigenerativo con abbassamento rapido del braccio che consente cicli di carico più rapidi
  • Telaio più robusto con perni e boccole perno centrale e pala maggiorati
  • Ponti JCB per applicazioni gravose con quattro ruote motrici permanenti per sopportare i maggiori carichi previsti
  • Ruote da 26 pollici con pneumatici più grandi per ottimizzare la trazione, il galleggiamento e la produttività

Il nuovo JCB TM420 amplia la gamma di pale gommate telescopiche JCB in quanto a prestazioni. Il modello TM 180 da 48 kW (64 CV) con prestazioni di sollevamento di 1,8 tonnellate a 4,5 m e il TM 220 da 55 kW (74 CV) con capacità di sollevamento di 2,2 tonnellate a 4,6 m sono concepiti per la gestione dei carichi leggeri negli allevamenti di bestiame, mentre i TM320 e TM 320S, rispettivamente da 93 kW (125 CV) e 108 kW (145 CV), forniscono prestazioni superiori per i grandi allevamenti e le aziende agricole con vaste aree arabili.
Al vertice della gamma, il nuovo JCB TM420 alza l'asticella in termini di prestazioni e produttività complessiva grazie a un cilindro di sollevamento del braccio più grande, alimentato dall'idraulica della pompa a pistone da 160 litri/ min per complessive 4,1 tonnellate di capacità di sollevamento massima, il 32% in più rispetto al TM320S.
È anche la prima pala gommata telescopica ad avere il circuito rigenerativo idraulico JCB - sviluppato sui sollevatori telescopici JCB Loadall - che accelera i cicli di carico ripetitivi consentendo al braccio di scendere più velocemente ma sempre in completo controllo.
Quando l'operatore agisce sul joystick a servocomando portandolo nella posizione di "abbassamento braccio", una valvola permette il passaggio dell'olio da un lato all'altro del pistone cilindro di sollevamento più rapidamente del normale; la forza di gravità fa il resto, consentendo l'abbassamento del braccio del 33% più veloce rispetto ai modelli TM320 e TM320S, essendo quindi pronto prima ad effettuare una nuova palata di grano o inforcata di letame o insilato.

Jcb-TM420-caricatore-gommato-telescopico

Unitamente alla forza di strappo minima di 7.000 kg all'attacco a Z e al carrello attrezzo, questa combinazione di maggiore capacità di sollevamento e rapido abbassamento braccio ha come risultato un sensibile aumento di produttività.
Inoltre, la sospensione braccio JCB Smoothride – con impostazioni funzioni in continuo, riposo e innesto/disinnesto automatico – e fine corsa cilindro ammortizzata per estensione e richiamo braccio, sollevamento e scarico benna, danno all'operatore un senso di raffinata operatività della macchina. L'impianto idraulico opzionale di grande potenza per braccio singolo o doppio braccio serve per azionare attrezzi a servocomando tipo macchine di preparazione lettiere e di distribuzione insilato mediante sminuzzatori rotativi.

Per gestire la maggiore capacità di carico della nuova pala gommata telescopica TM420, sono stati adottati perni e boccole giunto del telaio articolato e del braccio maggiorate. Come per le più recenti versioni TM320 e TM320S, gli intervalli di ingrassaggio dei nuovi cuscinetti di bronzo impregnati di grafite sono stati portati a 500 ore.
Questo intervallo corrisponde a quello del tagliando motore (dopo le prime 100 ore), dell'albero di trasmissione quattro ruote motrici e dei giunti di articolazione telaio, che montano anch'essi i nuovi cuscinetti auto-lubrificati.

Caricatore-jcbTM420

Il nuovo JCB TM420 monta componenti della trasmissione collaudati, compresi la versione motore da 4,8-litri JCB EcoMAX 4 cilindri con marmitta catalitica selettiva (SCR) in osservanza degli ultimi regolamenti sulle emissioni dei motori. "Combustione pulita" significa che non occorrono elementi aggiuntivi come i filtri particolato (DPF).
La potenza massima è 108 kW (145 CV) per 560 Nm di coppia; i clienti possono optare per ventola di raffreddamento a comando idraulico con inversione manuale o automatica ogni 15 o 30 minuti per eliminare gli accumuli di polvere e detriti dal gruppo di raffreddamento. Il cambio powershift JCB a sei velocità, meccanico o automatico, trasmette la potenza e la coppia motore.

Il bloccaggio automatico del convertitore di coppia assicura la massima efficienza di trasmissione del moto in presa diretta dalla seconda marcia in su, che consente al TM420 di scalare ammassi di fieno e di superare i pendii su strada grazie alle opzioni velocità max 40 km/h e gancio di traino da 15 tonnellate.

I ponti JCB Max-Trac con differenziali autobloccanti assicurano massima trazione su fondi sdrucciolevoli, che è ulteriormente migliorata con la nuova opzione di ruote e pneumatici da 26 pollici. Come per i modelli TM320 e TM320S, anche il TM420 può montare pneumatici a battistrada tipo 'trattore' o a blocchi tipo Michelin Bibload, ideali per le macchine che trovano impiego prevalente su fondi compatti.

Caricatore-telescopico-jcb-TM420

Sul nuovo JCB TM420 tutti gli impianti principali sono sotto il controllo del sistema telematico JCB LiveLink, che raccoglie i dati provenienti dai sensori ed emette segnali di allerta anticipata di scadenza tagliando e difetti potenziali incombenti con monitoraggio continuo presso il JCB Uptime Centre per ottimizzare le prestazioni macchina e la disponibilità operativa.
JCB LiveLink serve anche per la sorveglianza con impostazione di allerte qualora la macchina sia attivata al di fuori dei periodi di funzionamento pre-definiti dall'utente e delle recinzioni geografiche.