Condividi questa pagina:
Mmt Aziende
La sezione del portale MMT interamente dedicata alle aziende del settore
Atlas Copco
Quartier Generale
Sickla Industriväg 19
131 54 Nacka (Stoccolma) Svezia
Atlas Copco Italia S.p.A.
Via Galileo Galilei, 40
20092 Cinisello Balsamo (MI) Italia
Atlas-copco-immagine1
Atlas-copco-immagine2
Atlas-copco-immagine3

Atlas Copco è un'azienda svedese dedita alla produzione di riulli compattatori, finitrici stradali, fresatrici, gruppi elettrogeni ed altre attrezzature per la manutenzione stradale.

E' stata fondata con il nome Aktiebolag Atlas a Stoccolma (Svezia), nel 1873 dall'industriale David Otto Francke, dal banchiere André Oscar Wallenberg e dall'ingegnere ferroviario Eduard Fränckel. Lo scopo era quello di offrire tutti i tipi di attrezzature utilizzate nella costruzione e nel successivo esercizio di una rete ferroviaria.

Nel 1873 acquisisce Ekenbergs Soner, azienda produttrice di vagoni ferroviari.

Nel 1901 introduce il primo utensile pneumatico nella sua linea produttiva.

Nel 1904 viene prodotta una copia di un compressore tedesco azionata da una macchina a vapore Atlas, a cui fece seguito l'anno successivo il lancio sia del primo compressore che della prima perforatrice da roccia targati Atlas.

Nel 1917 avviene la fusione con Diesel Motorer, azienda produttrice di motori marini e diesel stazionari. La nuova soscietà prende il nome di Atlas Diesel e tutte le attività vengono trasferite a Nacka.

Pesantemente colpita dalle depressioni degli anni Venti e Trenta, Atlas Diesel decide di conentrare le proprie esigue risorse di sviluppo e i propri sforzi di esportazione sui motori diesel.

Wallenberg, che dal 1933 ricopre la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione di Atlas Diesel, prende la decisione di ristrutturare Atlas Diesel per trasformarla da una società basata sulla tecnologia e orientata alla produzione a una società di produzione orientata al mercato.

Nel 1940 Walter Wehtie, managing director di Atlas, focalizza le attenzioni dell'azienda sull'aumento delle vendite dei prodotti ad aria compressa nei nuovi mercati interni.

Nel 1948 non avendo abbastanza risorse per produrre motori diesel e sviluppare ulteriormente le attrezzature ad aria compressa, la società decide di cessare la produzione di motori.

Nel 1956, dopo l'acquizione dell'azienda Arpic Engineering (società produttrice di compressori), Atlas Diesel muta la ragione sociale in Atlas Copco.. La parola COPCO è un acronimo delle parole francesi Compagnie Pneumatique Commerciale.

Nel 1968 il Gruppo viene diviso in 3 compagnie di produzione: Atlas Copco Mining & Construction Techniques (MCT), Atlas Copco Airpower e Atlas Copco Tools.

Nel 1972 Atlas Copco MCT introduce la sua prima perforatice, la COP1038.

Dal 1975 al 1995 si susseguono una serie di acquisizioni ed accordi che aiutano ad ampliare notevolmente la gamma di prodotti Atlas Copco.
Di seguito ne citiamo alcune:

  • Nell'autunno del 1975, Atlas Copco acquisisce una partecipazione di maggioranza in Berema, i cui demolitori e perforatrici a benzina rappresentavano un naturale complemento alla perforatrice Cobra di Atlas Copco.
  • L'anno seguente la linea di prodotti fu integrata dai compressori piccoli grazie all'acquisizione dell'azienda francese Mauguière.
  • Nel 1984, infine, l'acquisizione di una parte della società tedesca Linde AG aprì la strada a un rapido sviluppo anche nel settore dei compressori a gas.
  • Nel 1987, l'acquisizione della Chicago Pneumatic Tool Co., che deteneva una solida posizione rispetto alle officine automobilistiche e industriali americane, trasformò immediatamente Atlas Copco in uno dei maggiori produttori mondiali di sistemi di assemblaggio e utensili pneumatici.
  • Nel 1992 e nel 1995, vennero infine acquisite, rispettivamente, le società produttrici di utensili elettrici AEG Elektrowerkzeuge e Milwaukee Electric Tool.

Nel 2005, le attività relative agli utensili elettrici professionali, con le due divisioni Atlas Copco Electric Tools e Milwaukee Electric Tool, veengono dismesse, così come, l'anno dopo, le attività relative al noleggio di attrezzature da cantiere nell'ambito della business area americana dei servizi di noleggio.

Sempre nel 2005, lancia un nuova serie di compressori, la HardHat che ha tra le sue caratteristiche principale, una canopy ultra resistente.

Durante gli anni 2000 vengono effettuate nuove acquisizioni, tra cui, nel 2004, quella di una società americana che offriva soluzioni per la trivellazione e, nel 2007, quella di Dynapac, un'azienda svedese leader nella fornitura di attrezzature per la compattazione e la pavimentazione per il mercato delle costruzioni stradali.

Sito web ufficiale italiano:
Sito web ufficiale:
Contatti e recapiti
Atlas Copco Italia S.p.A.:
(+39) 02 617991
Atlas Copco Group (SW):
(+46) 0771 243031
Atlas Copco Italia S.p.A. :
(+39) 02 6171949
Atlas Copco Italia S.p.A.:
Facebook Atlas Copco Group (EN):
Twitter Atlas Copco Group:
Youtube Atlas Copco Group (EN):
Google Plus Atlas Copco Group (EN):
Linkedin Atlas Copco Italia S.p.A.:
Link, documenti e risorse web collegate
Lista delle notizie ufficiali in inglese del Gruppo Atlas Copco
Lista delle notizie ufficiali in italiano dell'azienda Atlas Copco Italia S.p.A.
Lista delle notizie ufficiali in inglese sui prodotti e servizi del gruppo Atlas Copco
Lista delle notizie ufficiali sull'utilizzo delle macchine ed attrezzature Atlas Copco
Newsletter MMT
Inserisci la tua email e clicca su invia se desideri ricevere aggiornamenti sulle attività e le novità del nostro portale.
Confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati